Con il nome “Counseling in 3D” intendiamo un metodo che all’interno dei colloqui, utilizza tre strumenti: le pietre, le matrioske e le cordine, con i quali il cliente trasforma il  racconto che ci porta  in qualcosa di “vivo” che può essere “abitato“.

3D perché gli oggetti sono concreti tridimensionali e portano a insight rapidi e profondi.

3D perché tre sono i piani coinvolti nel processo:

  • mente che racconta e capisce
  • occhi che vedono e percepiscono
  • corpo che sente e vive.

3D perché tre sono le dimensioni esplorate:

  • il problema portato,
  • il vissuto interno che fa sentire il cliente in quel modo particolare in cui si sente e che deriva anche dalla sua storia, dalle sue credenze e “verità”
  • l’origine del problema da un punto di vista  energetico-sistemico, legato cioè a qualcosa che va oltre la persona del cliente ma che è a essa collegata

A chi si rivolge:

Il corso proposto si rivolge a tutti i counselor che desiderano apprendere degli strumenti operativi di lavoro, qualsiasi sia la loro formazione di base. Questi strumenti infatti possono essere utilizzati indipendentemente dall’approccio teorico di riferimento del counselor, essendo la teoria che li sostiene trasversale a diverse scuole di pensiero : Psicosintesi, Gestalt, Analisi Transazionale, Sistemica, Rogersiana, Integrata. A questi si aggiungono Focusing e Costellazioni Familiari.

Come si attua:

Il corso si articola in 2 giornate e mezzo di aula più una mezza giornata di Supervisione/approfondimento per un totale di 24 ore e prevede un’alternanza di momenti teorici ed esercizi, per facilitare l’apprendimento del metodo, quali scambi a due (simulate), discussione casi e momenti di condivisione in gruppo.
Durante il corso il counselor attraverso l’uso di pietrematrioskecordine – Counseling in 3D®, farà esperienza di come accompagnare in modo rapido, efficace e profondo il suo Cliente nel proprio processo di counseling.

Per informazioni contattaci